Blog, News

Cira Lombardo – Serata Degustazione – 26 Novembre 2008 – I vini dei Feudi di San Gregorio “Il Vino della Festa” – Recensione a cura di Franco de Luca – 65

1 Comment 28 novembre 2008 - 1.555 views

“Il vino della festa”, è questo il titolo dell’evento che si è tenuto mercoledì 26 novembre presso l’interporto di Nola, presentato dall’azienda Feudi di San Gregorio e dall’Associazione Italiana Sommelier di Napoli. L’incontro, volto a presentare due modi diversi di intendere l’aglianico, è stato presieduto per l’azienda da Alessandro Palmieri (area marketing nonché sommelier AIS) e per l’AIS Napoli da Franco De Luca (chi vi scrive nonché segretario della Delegazione), i quali hanno avuto a loro volta l’onore di ospitare la prima sommelier d’Italia (2007) Nicoletta Gargiulo, uno dei nasi più “raffinati” del panorama internazionale.
L’idea è stata quella di proporre due vini di diversa tipologia, diciamo per “momenti differenti” della festa natalizia ormai alle porte, ma accomunati dalla stessa anima, il vitigno principe dell’irpinia: l’aglianico. Chi conosce un po’ questo mondo sa bene di cosa parliamo, una delle più importanti varietà di uve, dotata di un grande potenziale e capace di dar vita a vini di qualità, tra i pochi al mondo che nel tempo possono evolvere, migliorare, raffinarsi.
In particolare in questo evento vengono presentati il Dubl Aglianico 2006 (non ancora in commercio) ed il Taurasi 2004. Il primo rientra in un promettente progetto coordinato da uno dei nomi in assoluto più risonanti per quanto riguarda il metodo classico e la produzione di Champagne: Anselme Selosse. Il progetto è ambizioso e lungo, ma già fin d’ora ci troviamo davanti una bollicina di grande spessore, dotata, come fa notare Nicoletta, di un naso intenso, profumato sorprendentemente di frutta esotica sin dal primo impatto ma che cresce successivamente di complessità, presentando via via sentori maggiormente tipici di frutti di bosco, speziature vanigliate leggere ed intriganti, brodo di carne (caratteristica ed originale sensazione organolettica di questo vitigno per quel che riguarda questo tipo di lavorazione). Al gusto è un prodotto robusto e deciso, una bollicina da tutto pasto come appunto i grandi Champagne, che accende la bocca con una vivace ed intensa acidità, per poi ammorbidirsi e completarsi delle altre sensazioni aromatiche già sentite all’olfatto.
Il secondo vino è invece già noto ai più, è un Taurasi. Colpisce sempre la platea un naso così complesso, la varietà di sensazioni odorose che ci mostra Nicoletta è una lista lunga, il pubblico segue rincorrendo i profumi, riconoscendoli e meravigliandosi di quante cose possa raccontare un bicchiere di vino. Il vino dei nostri padri contadini, nato in una terra di montagna posta tra due mari, con caratteristiche “uniche” sia di suolo che di clima. Terreni nello stesso tempo calcarei e magmatici, ricchi di una lussureggiante vegetazione, col sole caldo dell’estate a cui seguono spesso autunni freddi e piovosi, inverni a volte molto rigidi… tutte le condizioni, insomma, necessarie per costruire un grande vino, ed è proprio un grande vino quello che si è presentato.
La serata termina poi nel migliore dei modi possibili: il “Feudi Wine Bar”, la risto-struttura aziendale presente nel complesso del Vulcano Buono capitanata dal sommelier professionista Massimo Florio, offre ai presenti un happy hour, un aperitivo arricchito per usare termini nostrani, e vi assicuro che l’aperitivo era arricchito davvero. Lo chef del wine bar Carmine Sedino, membro anche della premiata squadra del ristorante Marennà (Stella Michelin 2009) che ha sede proprio nell’azienda a Sorbo Serpico, si è davvero superato proponendo una miriade di stupefacenti prelibatezze, una gioia per gli occhi e ancor più per il palato, difficile se non impossibile resistere a manicaretti tanto assortiti quanto squisiti. Bravo Carmine! Bravi tutti, e grazie per aver offerto momenti tanto interessanti, formativi e… gustosi.

Franco De Luca


Facebook Comments

Comment & Share


Your Comments

1 comment

  1. giacomo scrive:

    Come sempre chiaro e sintetico. Caro franco quando puoi il nostro blog è a tua disposizione.


Share your view

Post a comment

Weddings Luxury Corsi

Wedding Fresh Ideas

16 wedding day a capodanno 10 zzzzzc e 1385968_688484517836241_417300609_n event_coordinator_94 zzl zzzzzzd
wedding planner press

wedding planner contact

wedding planner magazine

© 2017 Cira Lombardo Wedding Planner.
Communication & Creative Coaching imaginepaolo.com
Powered by Wordpress.

Cira Lombardo Event Creator

Continuando la navigazione sul nostro sito, accetti l'utilizzo di cookie tecnici. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi